Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà

La confessione sacramentale

Croce LA CONFESSIONE SACRAMENTALE: PRIMO PASSO VERSO LA LIBERAZIONE...


La confessione sacramentalePadre Gabriele Amorth (esorcista romano) ha più volte ribadito che laddove si possa pensare di avere a che fare con una possessione diabolica, in realtà il più delle volte non ci sia bisogno di alcun esorcismo, ma bensì di una conversione del cuore, ormai indurito e pesante (cf Ez 36,26-27), a partire da una buona confessione.


La confessione è un dono molto più importante dell'esorcismo: la confessione scaccia via il Male dalla nostra anima, l'esorcismo solo dal nostro corpo. La confessione - in forza del sangue di Cristo versato per noi sulla croce - cancella i nostri peccati, taglia le radici che ci legano a Satana, ci santifica e corrobora il nostro spirito.

 

La Madonna stessa ha più volte raccomandato il ricorso a questo sacramento che  veramente può definirsi un sacramento di salvezza.

 

Il Catechismo della Chiesa Cattolica, ai numeri 1423 e 1424, adotta diverse definizioni:

 

1) Sacramento della Conversione: perché permette al peccatore pentito di attuare "una conversione" ritornando al Padre dal quale si era allontanato in seguito al peccato.

 

2) Sacramento della Penitenza: perché consente al cristiano peccatore di "pentirsi", intraprendendo anche qui un cammino di conversione sia personale che ecclesiale.

 

3) Sacramento della Confessione: perché alla base del Sacramento c'è "l'accusa" e "la confessione" dei propri peccati.

 

4) Sacramento del Perdono: perché Dio accorda al penitente il "perdono" e la pace.

 

5) Sacramento della Riconciliazione: perché Dio consente al peccatore di "riconciliarsi" con Lui, facendogli dono dell'amore che riconcilia.

 

Concludo proponendovi una riflessione: anche quando ci si va a confessare, non bisogna dimenticare che la conversione (che si sta per mettere in atto) è anzitutto un'opera della grazia di Dio! È Dio che instilla nei nostri cuori il desiderio di tornare a Lui; è Lui che ci richiama a sé nella sua infinita misericordia. Ed è sempre Lui che fa il primo passo. Non chiudiamoGli le porte dell'anima: lasciamoci riconciliare, e la nostra vita sarà ricolma di bene, di gioia e di Amore!

 

 

Torna alla Home Page:

 

Preghiere di Liberazione - Esorcisti Preghiere di Liberazione - Esorcismi

 

Approfondimenti interni:

 

» Video interviste di padre G. Amorth
Alcuni video del noto esorcista italiano alle prese con fenomeni di possessione e satanismo